Norme per la frequenza alla scuola dell’infanzia


Anno scolastico 2024/2025

1 -  SCUOLA PARITARIA e FINALITA’ EDUCATIVE

La Scuola dell’Infanzia e Sezione Primavera paritarie “Santa Famiglia” aderiscono alla FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) mediante la federazione provinciale di Verona. Le scuole associate alla Fism veronese rappresentano l'80% delle scuole dell’infanzia paritarie esistenti nella provincia. Sono gestite, nella maggior parte dei casi, da Comitati di Genitori che, in modo volontario, si assumono la responsabilità della gestione, consci che se la famiglia è la sede prima dell’educazione dei bambini, la scuola dell’infanzia è un aiuto prezioso per sviluppare in modo globale ed equilibrato la personalità dei bambini. Le scuole concorrono all’educazione armonica e integrale dei bambini che, attraverso la famiglia, scelgono di frequentarle fino all’ingresso alla scuola primaria, nel rispetto e nella valorizzazione dei ritmi evolutivi, delle capacità e dell’identità di ciascuno, in corresponsabilità educativa con le famiglie. Promuovono quindi lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, delle competenze e della cittadinanza attraverso un Progetto Educativo-Didattico, che riconosce la priorità della famiglia stessa e l’importanza del territorio di appartenenza con le sue risorse sociali, istituzionali e culturali.

Le scuole paritarie sono disciplinate dalla Legge 62 del 10/03/2000 emanata in attuazione dell’art. 33 della Costituzione Italiana e fanno parte del Sistema nazionale di istruzione, pertanto sono equiparate alle scuole statali e svolgono una funzione di servizio pubblico offrendo gli stessi diritti delle scuole statali e un’istruzione di qualità e accurata. Non sono gestite dallo Stato, ma da associazioni ed enti privati. Ferma restando la concezione pedagogica, educativa e formativa che le ispira, adottano i documenti del Ministero dell’Istruzione e del Merito relativi alla fascia di età 0-6 e i testi del Coordinamento Pedagogico ZeroSei di FISM Verona. Sono economicamente indipendenti, e prevedono il pagamento di una retta, decisa dall’ente gestore, in base all’entità dei contributi annuali erogati da Ministero dell’Istruzione, Regione e Amministrazione Comunale, che non coprono interamente le spese di funzionamento.

La nostra Scuola, di ispirazione cristiana, è gestita dalla Fondazione Centro Parrocchiale per l’infanzia Santa Famiglia, riconosciuta dalla Regione Veneto, senza scopo di lucro il cui rappresentante legale è Don Luca Masin.

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione è il Sig. Zamboni geom. Giovanni, che garantisce il rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza, primo soccorso e manipolazione degli alimenti promuovendo corsi per il personale della scuola.

Per la qualificazione e l’aggiornamento pedagogico e professionale del personale, la scuola aderisce in via preferenziale alle iniziative della FISM e può comunque anche rivolgersi a quelle indette da altri enti pubblici e privati. A tal proposito, il Collegio Docenti sta seguendo una formazione didattico-pedagogica curata dalla dott.ssa Maurizia Butturini.

Le sezioni della Scuola dell’Infanzia accolgono bambini di fasce di età eterogenee, equilibrate nei due sessi e, per garantire una crescita responsabile ed autonoma individuale, il Collegio Docenti ritiene indispensabile non avere la compresenza di fratelli. Il totale dei bambini per ogni sezione non supera il numero previsto dalle norme vigenti.

La Sezione Primavera accoglie i bambini dai 24 ai 36 mesi dei due sessi. Il totale dei bambini di ogni Sezione Primavera è massimo 10, secondo le norme vigenti.

 

 

3 -  CALENDARIO SCOLASTICO

L'anno scolastico della Scuola dell’Infanzia, per disposizione ministeriale, ha la durata di dieci mesi, inizia a settembre e termina a fine giugno. Per la Sezione Primavera ha durata undici mesi da settembre a fine luglio. Durante l'anno scolastico, la Scuola rimane chiusa il sabato, le festività e le vacanze disposte dal Calendario Scolastico Regionale e stabilite dal Comitato di Gestione, tenendo conto, quando possibile, delle disposizioni dell’Istituto Comprensivo di Negrar.

 

4 -  ISCRIZIONI SCUOLA DELL’INFANZIA

 

  1. a) RINNOVO ISCRIZIONI BAMBINI GIA’ FREQUENTANTI

Da Lunedì 8 a Venerdì 12 Gennaio 2024 e non oltre, avverrà il rinnovo delle iscrizioni per tutti i bambini già frequentanti la nostra Scuola dell’Infanzia e i bambini che hanno frequentato la Sezione Primavera nel 2023-24, compilando il modulo di iscrizione, l’accettazione del presente regolamento (firma dell’ultima pagina) e versando la quota d’iscrizione per l’anno scolastico 2024/25 di € 100,00 (allegare copia della ricevuta). Tutti i documenti dovranno essere consegnati in segreteria dal lun. al ven. dalle ore 8.30 alle ore 12.30. Dopo tale termine, non è garantita l’accettazione dell’iscrizione, dato il limitato numero dei posti. La quota di iscrizione, non è rimborsabile in caso di recesso/ripensamento.

Sono ammessi alla frequenza scolastica i bambini sottoposti alle vaccinazioni prescritte dalle leggi vigenti (la scuola è tenuta a verificarle con l’ASL competente).

 

  1. b) NUOVE ISCRIZIONI NATI NELL’ANNO 2021-2020-2019 e NATI DAL 1/01/2022 AL 30/04/2022

Le iscrizioni devono essere presentate, di norma, entro il 31 gennaio 2024 o fino a esaurimento dei posti. I genitori/tutori dovranno compilare il modulo di iscrizione, accettare il presente regolamento (firma dell’ultima pagina) e versare la quota d’iscrizione per l’anno scolastico 2024/25 di € 100,00 (allegando copia della ricevuta). Tutti i documenti dovranno essere consegnati in segreteria dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 per essere protocollati in base all’ordine di arrivo. Dopo tale termine, non è garantita l’accettazione dell’iscrizione, dato il limitato numero dei posti. La quota di iscrizione, non è rimborsabile in caso di recesso/ripensamento.

In caso di esaurimento dei posti si prenderà in considerazione la data di nascita.

Sono ammessi alla frequenza scolastica i bambini sottoposti alle vaccinazioni prescritte dalle leggi vigenti (la scuola è tenuta a verificarle con l’ASL competente).

 

5 -  ISCRIZIONI SEZIONE PRIMAVERA NATI DAL 1 GENNAIO 2022 AL 31 DICEMBRE 2022

 

Alla Sezione Primavera della Scuola dell’Infanzia Santa Famiglia di Negrar per l’anno scolastico 2024/25 sono ammessi i bambini dai 24 ai 36 mesi sottoposti alle vaccinazioni prescritte dalle leggi vigenti (la scuola è tenuta a verificarle con l’ASL competente).

La frequenza è ammessa dal compimento del secondo anno di età.

I genitori/tutori dovranno compilare il modulo di iscrizione, accettare il presente regolamento (firma dell’ultima pagina) e versare la quota d’iscrizione per l’anno scolastico 2024/25 di € 100,00 (allegando copia della ricevuta). Tutti i documenti dovranno essere consegnati in segreteria dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 per essere protocollati in base all’ordine di arrivo.

La quota di iscrizione, non è rimborsabile in caso di recesso/ripensamento.

In caso di esaurimento dei posti si prenderà in considerazione l’ordine di arrivo e la data di nascita e nel caso di mancata accettazione, la quota di iscrizione verrà rimborsata.

 

6 -  ORARI E MODALITA’ INGRESSO/USCITA SCUOLA DELL’INFANZIA e SEZIONE PRIMAVERA

 

ENTRATA: Dalle ore 8,00 alle ore 9,00.  

All’entrata i bambini devono essere consegnati personalmente all’insegnante/educatrice.

Solo in caso di visita medica, documentata da certificato e precedentemente comunicato in segreteria, è possibile l’entrata entro le ore 10.00 o alle ore 13.00 e il bambino sarà accompagnato in sezione dal personale.

USCITA: Dalle ore 12,45 alle ore 13,00 previa comunicazione all’insegnante/educatrice alla mattina.

               Dalle ore 15,30 alle ore 16,00.

Ogni bambino deve essere ritirato da un genitore/tutore o delegato maggiorenne (compilare e firmare modulo di delega accompagnato da copia del documento d’identità dei delegati che sarà valido per tutto il ciclo della scuola dell’infanzia).

Non sono ammessi assolutamente ritardi nel ritiro del proprio figlio/a, in quanto, oltre l’orario scolastico, la Scuola non è in grado di garantire la sicurezza del bambino/a e dell’insegnante/educatrice. Eventuali ritardi verranno immediatamente segnalati al Comitato di gestione che prenderà provvedimenti di carattere disciplinare e/o economico. Non sono ammesse entrate e uscite in orari diversi ad esclusione di terapie con specialisti esterni programmate. Durante le ore di attività educative, non si ricevono visite di familiari.

 

Durante l’uscita le insegnanti/educatrici informano i genitori sull’andamento della giornata, e per particolari necessità che richiedono un colloquio prolungato, sono disponibili a concordare appuntamenti in altri momenti.

 

ANTICIPO: Il servizio di anticipo scolastico dalle ore 7.30 alle ore 8.00 al costo di € 130.00 annuali da versare nel mese di settembre, è da richiedere compilando l’apposito modulo. Per i nuovi iscritti il servizio di anticipo inizia dopo il periodo di ambientamento da concordare con l’insegnante/educatrice.

 

POSTICIPO: Il servizio di posticipo scolastico verrà attivato dal mese di ottobre fino a giugno, al raggiungimento dell’adesione continuativa minima di 5 bambini. 

 

Il costo varia in base alla soluzione scelta tra le seguenti:

  • Dalle ore 16:00 alle ore 17:00 è di € 45,00 mensile da versare insieme alla retta (160,00+45,00 = € 205,00 scuola dell’infanzia/// 330,00 +45.00 = € 375,00 sez. Primavera) per i mesi in cui si usufruisce del servizio.
  • Dalle ore 16:00 alle ore 18:00 è di € 50,00 mensile da versare insieme alla retta (160,00+50,00 = € 210,00 scuola dell’infanzia/// 330,00 +50.00 = € 380,00 sez. Primavera) per i mesi in cui si usufruisce del servizio.

Si precisa che l’orario di ritiro del bambino è flessibile nella fascia oraria prescelta (es. ritiro h 16.30).

 

Ogni bambino deve essere ritirato da un genitore/tutore o delegato maggiorenne (compilare e firmare modulo di delega accompagnato da copia del documento d’identità dei delegati).

E’ severamente vietato soffermarsi nei locali della scuola e del cortile/giardino dopo il ritiro del bambino/a e, dopo la consegna da parte dell’insegnante/educatrice, i bambini sono sotto la responsabilità dei genitori/delegati anche se all’interno della struttura.

Se le agenzie territoriali danno la loro disponibilità, dal mese di ottobre/novembre è possibile aderire ad attività post-scolastiche presso la struttura scolastica a pagamento dalle ore 16.00 con istruttori specializzati (danza, karate, propedeutica alla musica, nuoto…) che gestiranno in autonomia il servizio, le iscrizioni e i pagamenti.

7 -  MALATTIA/INFORTUNI/ALLONTANAMENTO PER INDISPOSIZIONE

 

Secondo le disposizioni vigenti della Regione Veneto, i bambini che hanno fatto un'assenza per malattia saranno ammessi senza certificato medico. Tuttavia, in base alle indicazioni del Responsabile alla Sicurezza, è necessario al rientro presentare modulo di autocertificazione (fornito dalla scuola) per ogni assenza. Invitiamo i genitori a comunicare in mattinata alla segreteria scolastica le assenze prolungate del/la bambino/a. Nei casi di malattie infettive o pediculosi, la famiglia deve osservare rigorosamente le norme sanitarie e si consiglia vivamente di informare la scuola che, nel rispetto della privacy, valuta l’opportunità di portare a conoscenza le altre famiglie.

Non possono frequentare i bambini la cui malattia richiede cure che il personale non è in grado di fornire senza compromettere la salute e la sicurezza degli altri bambini.

Non possono frequentare i bambini con limitazioni funzionali temporanee (es: gessi, bendaggi, protesi,…) che ne ostacolino significativamente la partecipazione alle normali attività. Questi casi potranno frequentare solo dopo valutazione delle insegnanti e della coordinatrice, e l’idoneità alla frequenza successivamente certificata dal Pediatra del SSN.

Se durante l'orario scolastico un/a bambino/a fosse indisposto/a, la scuola avvertirà tempestivamente la famiglia, che dovrà provvedere al suo ritiro. E’ necessario fornire alla Scuola dei numeri di telefono sempre reperibili per le urgenze. La riammissione alla vita di comunità è consigliabile dopo almeno 24 ore dalla scomparsa dei sintomi. In ogni caso il/la bambino/a dovrà rimanere a casa il giorno successivo dell’allontanamento.

 

8 - SOMMINISTRAZIONE FARMACI

Al personale della Scuola non è consentito somministrare farmaci ai bambini ad esclusione, nei casi previsti dalle normative sanitarie vigenti, dei farmaci “salvavita”. Il protocollo viene attivato dopo che la scuola ha ricevuto il modulo compilato e firmato da richiedere alla Coordinatrice, il farmaco e le indicazioni del medico competente.

 

9 -  MENSA

Non è consentito portare alimenti da casa per bisogno personale o da condividere in gruppo.

La refezione scolastica è garantita da cuochi interni specializzati e si attiene ad una tabella dietetica approvata dal Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione dell’ASL. Il menù è esposto a Scuola e consegnato alle famiglie. In caso di intolleranze alimentari o di allergie, è necessario consegnare il certificato medico e compilare il modulo predisposto dal Responsabile alla Sicurezza che la scuola fornisce a richiesta. Non sono ammesse variazioni al menù per altri motivi. Il pranzo è consumato in sezione per garantire serenità, ordine e attenzione ai bisogni individuali dei bambini anche in questo momento educativo importante.

 

10 -  FESTEGGIAMENTO COMPLEANNI

I compleanni saranno festeggiati l’ultimo venerdì di ogni mese, per i bambini nati nel mese in corso. Nel mese di giugno si festeggiano anche i bambini nati nei mesi di luglio e agosto. In quella giornata, durante la merenda della mattina, i bambini consumeranno una torta preparata dai cuochi, sarà scattata una fotografia come ricordo del momento di condivisione e a pranzo sarà degustata la pizza.

I festeggiati possono regalare alla sezione un libro per arricchire la biblioteca della propria sezione (le insegnanti/educatrici suggeriranno alcuni titoli):

“Una torta si gusta per pochi minuti, una storia si gusta per tanto tempo”.

11 -  RETTA SCUOLA DELL’INFANZIA

La Scuola non ha scopo di lucro. Il contributo chiesto alle famiglie serve a coprire una parte dei costi gestionali ordinari ed è stabilito dal Comitato di Gestione.

  1. a) L’anno scolastico è articolato in dieci mesi (da settembre a giugno compreso). Le rette mensili vanno versate per intero anche in caso di assenza per vacanza del bambino.
  2. b) Il Comitato di Gestione della Fondazione Santa Famiglia, in accordo con l’Amministrazione Comunale e le Scuole dell’Infanzia del territorio, ha determinato la quota di iscrizione in € 100,00 e la retta mensile per l’anno scolastico 2024/2025 in € 160,00, comprensiva del servizio di refezione e dei progetti didattici per tutto l’anno scolastico. Sempre in accordo con i suddetti organi, si è stabilito che ci potrà essere un aumento massimo di € 5,00 mensili, a partire da Settembre 2024, qualora i rincari delle materie prime dei prossimi mesi, lo rendano necessario.

Confermata l’iscrizione non verrà rimborsata la quota in caso di ritiro.

La Scuola ha stipulato polizze di Assicurazione per responsabilità civile verso terzi e verso i prestatori di lavoro e polizze infortuni subiti dai bambini. La denuncia per un sinistro va inoltrata tramite la scuola.

  1. c) Solo nel mese di novembre è richiesto il versamento di € 60,00 come compartecipazione alla spesa dell’attività di psicomotricità, a cura di una specialista esterna, per l’intero anno scolastico. Verrà data comunicazione specifica.
  2. d) Per potenziare il progetto Inglese, svolto dalle insegnanti di sezione, a partire da quest’anno scolastico, la Scuola propone il corso monosettimanale in gruppi, tenuto dalla teacher madrelingua Helen Doron English, durante l’orario scolastico da ottobre a maggio (25 incontri). Il costo del corso sarà di € 100,00 o € 125,00, in base al numero di adesioni, al quale si aggiunge il costo del Kit per bambino di € 25,00. Tale kit comprende il libro da utilizzare in classe e le credenziali di accesso alle APP Helen Doron English stream, per visionare a casa gli episodi animati, fare l’ascolto passivo o semplicemente giocare in inglese. L’adesione è facoltativa in quanto, chi non parteciperà, proseguirà l’attività didattica prevista.

Per aderire, i genitori dovranno compilare l’apposito spazio sul modulo di iscrizione e, nel mese di ottobre, versare la quota annuale. L’iscrizione è vincolante e seguirà comunicazione dell’importo da versare prima dell’inizio del corso.

  1. e) In caso di ritiro durante l’anno scolastico entro 31 dicembre 2024, la famiglia è comunque tenuta a corrispondere alla Scuola € 100.00 al mese, fino a dicembre. Nel caso di ritiro del/la bambino/a a partire dal 1 gennaio 2025, la quota di € 100.00 al mese è dovuta per tre mensilità.

La comunicazione di ritiro va ufficializzata su carta semplice e consegnata in segreteria.

  1. f) In caso di chiusura della Scuola per causa di forza maggiore, non sarà previsto nessun rimborso per i giorni di sospensione delle attività didattiche.
  2. g) La frequenza è subordinata al versamento della retta entro e NON OLTRE il giorno 5 di ogni mese, specificando il nome del bambino, eccetto il mese di settembre per cui il termine del versamento è il 15.

Solo le assenze di malattia, con certificazione medica, di un periodo pari o superiore a 30 giorni consecutivi, comportano una riduzione del 30% (€ 112,00 anziché € 160,00).

Per il mancato pagamento della retta per più di due mesi, senza motivata giustificazione, il Comitato di Gestione si riserva la facoltà di non ammettere a Scuola i bambini, non conservare il posto per l’anno successivo e fare le opportune valutazioni.

  1. h) In caso di fratelli frequentanti la scuola dell’infanzia, al primo viene applicata la retta completa, al secondo viene ridotta del 20% (€ 128,00), al terzo la riduzione è pari al 70% (€ 48,00).

 

12-  RETTA SEZIONE PRIMAVERA

La Scuola non ha scopo di lucro. Il contributo chiesto alle famiglie serve a coprire una parte dei costi gestionali ordinari ed è stabilito dal Comitato di Gestione.

  1. a) L’anno scolastico è articolato in undici mesi (da settembre a luglio compreso, secondo calendario consegnato alle famiglie). Dal mese di inserimento tutte le rette vanno versate per intero anche in caso di assenza per vacanza del/la bambino/a.
  2. b) Il Comitato di Gestione della Fondazione Santa Famiglia, in accordo con l’Amministrazione Comunale e le scuole dell’Infanzia del territorio, ha determinato la quota di iscrizione in € 100,00 e la retta mensile per l’anno scolastico 2024/2025 in € 330,00, comprensiva del servizio di refezione e dei progetti didattici per tutto l’anno scolastico e della fornitura dei pannolini. Sempre in accordo con i suddetti organi, si è stabilito che ci potrà essere un aumento massimo di € 5,00 mensili, a partire da Settembre 2024, qualora i rincari delle materie prime dei prossimi mesi, lo rendano necessario.

Confermata l’iscrizione non verrà rimborsata la quota in caso di ritiro.

La Scuola ha stipulato polizze di Assicurazione per responsabilità civile verso terzi e verso i prestatori di lavoro e polizze infortuni subiti dai bambini. La denuncia per un sinistro va inoltrata tramite la scuola.

  1. c) Solo nel mese di novembre è richiesto il versamento di € 50,00 come compartecipazione alla spesa dell’attività di psicomotricità, a cura di una specialista esterna, per l’intero anno scolastico.
  2. d) In caso di ritiro durante l’anno scolastico entro 31 dicembre 2024, la famiglia è comunque tenuta a corrispondere alla Scuola € 230.00 al mese fino a dicembre. Nel caso di ritiro del/la bambino/a a partire dal 1 gennaio 2025, la quota di € 230.00 al mese è dovuta per tre mensilità. La comunicazione di ritiro va ufficializzata su carta semplice e consegnata in segreteria.
  3. e) In caso di chiusura della Scuola per causa di forza maggiore, non sarà previsto nessun rimborso per i giorni di sospensione delle attività didattiche.
  4. f) La frequenza è subordinata al versamento della retta entro e NON OLTRE il 5 di ogni mese. specificando il nome del bambino, eccetto il mese di settembre per cui il termine del versamento è il 15.

Per il mancato pagamento della retta per più di due mesi, senza motivata giustificazione, il Comitato di Gestione si riserva la facoltà di non ammettere a Scuola i bambini, non conservare il posto per l’anno successivo e fare le opportune valutazioni.

  1. g) Solo le assenze per malattia, con certificazione medica, di un periodo pari o superiore a 30 giorni consecutivi, comportano una riduzione del 30% (€ 231,00 anziché € 330,00).
  2. h) Poiché la frequenza del/la bambino/a è ammessa, per Disposizioni Ministeriali, dal giorno del compimento del secondo anno di vita, anche il versamento della retta decorre da tale data. I nati dal 1 al 15 del mese, devono fare l’inserimento dal 1 al 15 dello stesso mese e la retta da corrispondere sarà completa (€ 330.00).I nati nella seconda quindicina del mese, devono fare l’inserimento dopo il giorno 16 del mese stesso e la retta da corrispondere è ridotta del 50% (€ 165.00).

Chi iscrive il/la bambino/a ma per scelta/esigenze, decide di posticipare l’inserimento dopo il compimento del secondo anno di vita, per mantenere il posto, dovrà versare comunque le mensilità non frequentate. (es: bambino nato in settembre ma l’inserimento a novembre, si devono comunque corrispondere le mensilità di settembre e ottobre).

13 -  INDUMENTI E OGGETTI PERSONALI -  SCUOLA DELL’INFANZIA

I bambini della Scuola dell’infanzia indosseranno un grembiule. Per favorire l’autonomia, per praticità, sicurezza, si raccomanda l’utilizzo di scarpe senza lacci e di abbigliamento comodo (pantaloni con elastico senza cintura). Si chiede di portare un paio di scarpe da lasciare a scuola, che il/la bambino/a indossa durante la giornata negli spazi interni. E’ vietato portare oggetti/giochi/peluche/bambole da casa a scuola e da scuola a casa. La Scuola non si assume responsabilità per oggetti personali persi all’interno dell’ambiente scolastico. E’ assoluto divieto indossare orecchini, collane, anelli, braccialetti e orologi per evitare smarrimenti, danni ai bambini (perché potenzialmente pericolosi) e agli oggetti. Inoltre la scuola non risponde di tutto ciò che viene lasciato negli armadietti e negli spazi di accoglienza, in quanto non sono sorvegliati e sono a disposizione di tutti i genitori. Lo stesso vale anche per biciclette, passeggini, monopattini,…lasciati all’esterno della struttura.

I bambini che iniziano la frequenza alla Scuola dell’infanzia devono essere autonomi nelle proprie funzioni sfinteriche, perciò senza pannolino.

Per tutti i bambini sarà necessario portare in un sacchetto di stoffa, con il nome del bambino, un cambio (mutandine, calzini, canottiera, pantaloni, maglietta, un asciugamano e un paio di calze antiscivolo) da lasciare a scuola. Per il riposo pomeridiano (solo per i piccoli e piccolissimi) è necessario portare un lenzuolino (135cmX60cm circa, con elastico agli angoli per fissarlo alla brandina), un cuscino, ed una copertina, che verranno riconsegnati, per cambio/lavaggio ogni

15 giorni, il tutto contenuto in una sacca di stoffa contraddistinto con il nome del bambino. Nel caso la scuola prestasse degli indumenti si prega di essere diligenti e solleciti nel riportarli puliti.

 

14 -  INDUMENTI E OGGETTI PERSONALI -  SEZIONE PRIMAVERA

 

I bambini della Sezione Primavera dovranno indossare abbigliamento comodo (pantaloni con elastico senza cintura, non la calzamaglia e salopette) e scarpe senza lacci. Durante la giornata in sezione indosseranno le proprie calzine antiscivolo.

Non sono ammessi oggetti/giochi personali in sezione e la Scuola non si assume la responsabilità per eventuali oggetti persi all’interno dell’ambiente scolastico. E’ assoluto divieto indossare orecchini, collane, anelli, braccialetti e orologi per evitare smarrimenti, danni ai bambini (perché potenzialmente pericolosi) e agli oggetti. Inoltre la Scuola non risponde di tutto ciò che viene lasciato negli armadietti e negli spazi di accoglienza, in quanto non sono sorvegliati e sono a disposizione di tutti i genitori. Lo stesso vale anche per biciclette, passeggini, monopattini,…lasciati all’esterno della struttura.

Sarà necessario portare in un sacchetto di stoffa, con il nome del bambino con più cambi (mutandine, calzini, calzine antiscivolo, canottiera, pantaloni, maglietta, un asciugamano) da lasciare a scuola e cinque bavaglie di stoffa con elastico, che giornalmente verranno restituite per il lavaggio. Per il riposo pomeridiano è necessario un lenzuolino (135cmX60cm circa, con elastici agli angoli per fissarlo alla brandina), un cuscino, ed una copertina, che verranno riconsegnati, per cambio/lavaggio ogni settimana, il tutto contenuto in un’altra sacca di stoffa contraddistinto con il nome del bambino. Nel caso la scuola prestasse degli indumenti si pregano i genitori/tutori di essere diligenti e solleciti nel riportarli puliti.

 

15 RAPPORTI SCUOLA FAMIGLIA

 

 Gli incontri informativi per le famiglie prevedono:

  • Una riunione per i genitori dei nuovi iscritti (generalmente nel mese di giugno).

In tale occasione verranno date informazioni generali sulla scuola, si presenterà l’organizzazione e la tempistica per l’inserimento dei piccoli, verranno consegnati l’elenco del corredo personale e del materiale scolastico, la modulistica da portare a settembre. Inoltre si concorderanno i colloqui individuali con l’insegnante/educatrice per la presentazione del bambino, prima dell’inserimento.

  • Una riunione di presentazione della programmazione (PTOF) a ottobre, con a seguire l’elezione dei rappresentati di sezione e della componente dei genitori nel Comitato di Gestione.
  • Un’ assemblea generale dei genitori per la presentazione del bilancio.
  • Colloqui individuali con le insegnanti/educatrici
  • Riunioni di sezione

La maggior parte delle comunicazioni scuola-famiglia avverranno per posta elettronica, con mail da indicare chiaramente nel modulo di iscrizione.

 

La segretaria Sig.ra Vallenari Beatrice è disponibile per il pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e in questo orario si ricevono comunicazioni telefoniche e via mail (eventuali mail inviate dopo le ore 12.30 saranno vagliate il giorno successivo).

La Coordinatrice scolastica Dott.ssa Girelli Chiara è presente a scuola tutti i giorni, e per comunicazioni è consigliato fissare un appuntamento tramite la segreteria.

 

 

Tutte queste regole sono state stabilite per il buon funzionamento della scuola e per il bene dei bambini. Per ottenere un risultato ottimale tutte le componenti sia scolastiche che familiari sono tenute a far rispettare il presente regolamento.

 

 

 

Il Presente regolamento interno è stato approvato dal Comitato di Gestione in data 16/11/2023

Fondazione Centro Parrocchiale per l'Infanzia "Santa Famiglia"


Scrivici

Compila il form

Scrivi il tuo nome.
Scrivi un indirizzo mail valido.
Invalid Input
Accetta il trattamento dei tuoi dati personali.
Invalid Input

Dona il tuo 5x1000 a noi:

Fondazione Centro Parrocchiale per l'Infanzia "Santa Famiglia" 
CODICE FISCALE 03499930232

Fondazione Centro Parrocchiale per l'Infanzia "Santa Famiglia" | Via Guido Ghedini, 1 | 37024 Negrar di Valpolicella VERONA | P.IVA 03499930232

DL Sostegni bis. Contributi Anti Covid - Bilancio 2020 - Sovvenzioni pubbliche 2021 - Sovvenzioni pubbliche 2022

Privacy Policy | Sito web by Third Eye